Il cartomante come interpreta i tarocchi? - Leggere i tarocchi è molto complicato e non sempre alla portata di tutti, bisogna essere esperti ed aver imparato prima di cimentarsi in quest’arte tanto antica e complessa.

Qui di seguito vi espongo una chiave di lettura molto antica risalente intorno all’anno millecento, tratta da un antico manoscritto ritrovato in una grotta trasformata in abitazioni da in ordine iniziatico chiamato i “Pipistrelli” i signori delle Grotte.

Ecco la Chiave di lettura dei Tarocchi : esistono diversi metodi per disporre le carte, tuttavia è molto importante conoscere i simboli a cui corrispondono:

Il simbolo dei Quadri

Re: è un uomo dalla carnagione chiara che si infastidisce facilmente e subito perde le staffe, ma trova subito il controllo nuovamente.

Regina: una donna dalla carnagione chiara, molto frivola un po’ civetta ma allegra e solare.

Fante: un parente ingannevole, ipocrita, apparentemente di bella presenza.

Dieci: denaro, successo, affari.

Nove: desiderio di viaggi, oppure dei viaggi in aspettati in terre nuove.

Otto: un matrimonio felice, ma un po’ tardivo.

Sette: satira, scandalo, questioni sgradevoli nel lavoro.

Sei: un matrimonio precoce seguito dalla vedovanza.

Cinque: una notizia inaspettata in genere positiva.

Quattro: amico infedele, segreti, tradimento.

Tre: problemi in casa, infelicità e litigi.

Due: una carta che invita alla prudenza. Questioni illegali.

Asso: proposta di matrimonio.

Il simbolo dei Cuori

Re: un uomo di carnagione chiara ma non eccessivamente, di carattere tendenzialmente buono ma abbastanza irascibile.

Regina: una donna dalla carnagione chiara, una donna fedele, affettuosa e prudente.

Fante: un parente altruista o un amico fidato

Dieci: salute, serenità, molti figli.

Nove: la carta dei desideri.

Otto: esperienze piacevoli, prestigio in società.

Sette: buoni amici.

Sei: corteggiamenti positivi.

Cinque: un regalo.

Quattro: la carta della gelosia.

Tre: avventatezza. Povertà, dolore. Carta che invita alla prudenza.

Due: felicità.

Asso: la casa della persona che sta operando.

Il simbolo delle Picche

Re: un uomo dalla carnagione molto scura, un uomo ambizioso e senza scrupoli.

Regina: una donna dalla carnagione molto scura, una donna cattiva, o una vedova.

Fante: una persona da evitare.

Dieci: disgrazie, delusione, dolore, morte. Una carta che invita alla prudenza.

Nove: dolore, rovina, malattia, morte.

Otto: un grande pericolo. Carta che invita alla prudenza.

Sette: morte di un parente e povertà improvvisa.

Sei: un bambino, un invito alla prudenza per le coppie non sposate.

Cinque: pericolo causato dal brutto carattere.

Quattro: malattia.

Tre: un viaggio, lacrime.

Due: un trasferimento.

Asso: sfortuna.

Il simbolo dei Fiori

Re: un uomo dalla carnagione scura. Un uomo onesto, sincero.

Regina: una donna dalla carnagione scura, donna gentile, e sveglie.

Fante: un amico sconsiderato ma buono.

Dieci: un lutto remunerativo.

Nove: ubriachezza, pericolo.

Otto: pericolo dovuto alla cupidigia.

Sette: una prigione, pericolo dovuto al sesso opposto.

Sei: carriera lavorativa.

Cinque: un matrimonio felice ma non lucroso.

Quattro: disgrazie, indole capricciosa.

Tre: litigi oppure riferimento agli anni.

Due: dispiacere, delusione.

Asso: una lettera, un messaggio.

 

Questa chiave di lettura è antica e deve di conseguenza essere ben interpretata, fate molta attenzione al fai da te, il rischio è quello di rovinare la vita delle persone e conseguentemente la vostra.

Legamento d’amore di “Ishtar” Ecco quanto noi crediamo nell’esoterismo! Nessuno oltre a noi e pronto a mettersi in discussione. Se lo desideri veramente non esitare a contattarci. Spiegaci la tua storia compila il Form e ti ricontatteremo a breve – Anche Whatsapp al 328 073 27 46

Aggiungi commento

HAI DOMANDE? TI RISPONDEREMO A BREVE OPPURE SCRIVI UN TUO COMMENTO.L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Codice di sicurezza
Aggiorna