La magia nera, viene utilizzata quando si vuole sfruttare l’energia per creare del male a qualcuno o per ottenere qualcosa. Gli scopi possono essere diversi, vendetta, dominio, potere, odio ecc.. molto spesso se ben fatti i rituali di magia nera si rivelano molto potenti.

Quando si parla di magia nera è sempre importante considerare il colpo di ritorno, prima di iniziare queste pratiche, ed essere ben consapevoli che una volta lanciati questi incantesimi è molto difficile scioglierli.

Rituale di Magia Nera - Incantesimo della maledizione

Questo incantesimo, non è molto diffuso, ma è comunque presente nei migliori libri di stregoneria, anche nel dialetto originale.

Il rito deve essere svolto rigorosamente di martedì e di luna calante.

Occorrente:

foglio di carta

candela nera

Bisogna scrivere nome, cognome e data di nascita su un foglio carta e accendere la candela nera, poi si recita per 7 volte la seguente formula:

“A te che dolori mi hai causato vendetta ho designato,

A te che cattiverie mi hai dato, vendetta ho designato,

A te che me in odio hai trascinato vendetta ho designato,

che il tuo destino da me sia cambiato

il tuo stesso male ti ho donato,

per non permetterti più di fare male alcuno,

il tuo buio maledico per cento anni ora giuro”

la formula deve essere recitata quanto più velocemente possibile come uno scioglilingua , concentrandosi sul sentimento di vendetta.

Bruciare il foglio sulla candela e lasciare le ceneri accanto alla candela fin quando non si sarà completamente consumata.

Buttare ciò che resta in acqua corrente.

Statua di cera

È una versione e semplificata della bambolina.

Il rito consiste nel modellare con della cera possibilmente vergine una statuetta (in modo molto elementare) e di battezzarla con il nome della persona che si vuole maledire. Bisogna essere molto convinti in questo passaggio, se no risulterà essere solo una banale statua di cera.

A questo punto si devono prendere o tre aghi, o spilli, oppure spine o chiodi. Ne servono solo tre. Si inizia infilzando uno spillo nella schiena, ripetendo i motivi per cui questo individuo deve essere punito, poi se ne infilza uno della testa e poi nel cuore. Tutto questo deve essere fatto ripetendo il nome della persona e le motivazioni che giustificano il gesto dell’operatore.

Alla fine la statuetta deve essere lasciata a sciogliersi su una candela nera, con inciso il nome e la data di nascita della persona da maledire.

Punizione per il tradimento

Si può decidere di punire qualcuno che tradisce in diversi modi, dai più pesanti ai meno pesanti. Questo rito  è molto semplice ed è una versione moderna, e più sbrigativa, di un vecchio rito calabro.

Molto spesso capita che nonostante il tradimento si vorrebbe comunque ristabilire un rapporto, questo rito permette che i due si riavvicinano eliminando il terzo incomodo che si è intromesso nella relazione.

Basta scrivere al contrario, su un foglio di carta il nome, dei due amanti e metterlo in freezer, non appena il foglietto si gelerà il loro rapporto inizierà a diventare freddo.

 

 

Soffocare i dispiaceri va bene…

Ma farli accadere cento volte di più a chi li causa va ancora meglio!

 

Questo post parla di credenze popolari, l’esoterismo è un credo, una fede, non ubbidisce a nessuna norma ne logica ne tantomeno Scientifica e Medica.

Vuoi esporci il tuo problema? Compila il modulo sottostante ti contatteremo a breve..

Legamento d’amore di “Ishtar” Ecco quanto noi crediamo nell’esoterismo! Nessuno oltre a noi e pronto a mettersi in discussione. Se lo desideri veramente non esitare a contattarci. Spiegaci la tua storia compila il Form e ti ricontatteremo a breve – Anche Whatsapp al 328 073 27 46

Aggiungi commento

HAI DOMANDE? TI RISPONDEREMO A BREVE OPPURE SCRIVI UN TUO COMMENTO.L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Codice di sicurezza
Aggiorna