Le fatture sono argomenti molto conosciuti tra i vari campi esoterici, in generale chiunque decide di approcciarsi alla magia il primo punto di interesse diventano le fatture, forse perché molti sono convinti che imparando a fare delle fatture possano in un certo senso dominare il proprio presente e futuro, “piegando” alla propria volontà il fato e decidendo di “punire” chiunque gli porti fastidio o semplicemente gli ispiri odio. Sicuramente non è cosi.

Tutti gli apprendisti “ritualisti esoterici” sono attratti dalle fatture proprio perché dominare su altre persone affascina sempre, ma prima di poter fare delle fatture bisognerebbe imparare a dominare se stessi, cosa che difficilmente siamo in grado di fare.

A tal proposito, chiunque decida di fare delle fatture, che sia un apprendista o che sia un ritualista esoterico esperto, dovrà fare i conti con la “legge del colpo di ritorno” e quindi chiedersi ne vale realmente la pena?

La legge del colpo di ritorno sta alla base di ogni fattura poiché quando si fa del male a qualcuno con ottime probabilità se non sicuramente, il male ci si ritorce contro ( se non siamo preparati a dovere), anche se la fattura giunge a buon fine.

Ma cos’è una fattura? Una fattura è un rituale esoterico non per forza complesso, a volte anche molto semplice, che sfrutta sentimenti negativi come la sete di vendetta, l’odio, il rancore , la gelosia, l’invidia e caricandosi di negatività influisce negativamente nella vita della vittima, spesso anche in modo molto grave e talvolta irreversibili in estremi casi porta anche alla morte.

Di fatture ce ne sono di diversi tipi, alcune si trovano anche gratuitamente sul web anche se prive di reali citazioni storiche e quindi nonostante sia spiegato bene il rituale non ci sono allegate le “formule” evocatorie.

Le formule da pronunciare durante una fattura sono molto antiche e potevano essere trasmesse solo in forma orale. Dovevano essere imparate in una delle notti conosciute solo dagli iniziati per eccellenza ovvero le notti ini cui vengono iniziati i gli apprendisti. Non potevano essere ne recitate senza uno scopo ne tanto meno potevano essere scritte da qualche parte.

Oltre le formule le fatture prevedono i testimoni, ovvero degli oggetti usati dal ritualista esoterico per compiere le fatture. I feticci sono molto importanti per un ritualista esoterico poiché se la vittima riesce ad entrarne in possesso sarà in grado di sciogliere la sua fattura, bruciando appunto i testimoni o feticci.

I testimoni/feticci più classici dei maestri esoterici erano o oggetti di uso comune della vittima come una immagine, una fazzoletto usato, una spazzola oppure oggetti strettamente personali della vittima come i suoi capelli, le sue unghie, sperma, liquido vaginale, sangue mestruale, sangue, saliva o denti.

Oppure il feticcio poteva essere anche un oggetto che rappresentava la vittima, i maestri esoterici erano soliti plasmare dei feticci in cera e appiccicarci su l’effigie della vittima, creare dei feticci e battezzarli con il nome della vittima, oppure usare la carne, carne di animali oppure animali morti. In genere gli animali usati erano gli uccelli, facili da catturare, topi, galline, conigli ecc..

Abbiamo predisposto un feticcio che opportunamente ritualizzato, raggira il problema, attirando su di se l’energia negativa lasciandoci liberi di vivere la nostra vita in maniera tranquilla.

E’ qualcosa da conservare nel tempo e la sua influenza positiva continuerà nel tempo. Semplice, efficace e di modica spesa.

Visita la nostra pagina e scopri di più; continua a leggere clicca qui

Legamento d’amore di “Ishtar” Ecco quanto noi crediamo nell’esoterismo! Nessuno oltre a noi e pronto a mettersi in discussione. Se lo desideri veramente non esitare a contattarci. Spiegaci la tua storia compila il Form e ti ricontatteremo a breve – Anche Whatsapp al 328 073 27 46

Aggiungi commento

HAI DOMANDE? TI RISPONDEREMO A BREVE OPPURE SCRIVI UN TUO COMMENTO.L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Codice di sicurezza
Aggiorna