Chi è l’apprendista Massone - La Massoneria è un ordine molto antico e perfezionista che prevede una serie di regole, riti e rituali estremamente rigorosi.

L’apprendista è il primo passo e il primo “gradino” per chi entra a far parte della confraternita. L’apprendista è colui che appena entrato nel gruppo si impegna a fare tesoro del bagaglio culturale e spirituale che questo comporta, ovvero si impegna a credere nell’esistenza di un Essere Supremo, si impegna a vivere la propria vita nel segno della giustizia e nell’amore verso il prossimo e verso l’umanità, si impegna ad essere un modello di virtù per tutta la società, e soprattutto ad operare nel bene.

Cosa fa un apprendista Massone

L’apprendista Massone è visto come colui che attraversa un passaggio da una vita simbolica a un’altra. Dalle tenebre alla luce. L’apprendista di fatto, tramite un rito affiancato da un anziano compirà 4 viaggi simbolici che lo porteranno all’obbiettivo finale e ciò raggiungere un livello morale, spirituale e culturale consono per essere considerato un vero membro della congrega.

I 4 viaggi corrispondono ai 4 elementi fondamentali della natura, ovvero, aria, fuoco, acqua, terra essenza primordiale delle cose. Attraverso questi quattro viaggi l’anziano oltre ad istruire il novizio lo valuterà attraverso delle prove.

Il primo viaggio

Il primo viaggio non è realmente un viaggio come gli altri tre ma è piuttosto la cerimonia di iniziazione svolte nel Gabinetto di Riflessione, e rappresenta appunto l’elemento terra.

Questo momento viene considerato appunto un momento di riflessione molto profondo, in cui l’iniziato si isola dagli altri membri della congrega per riflettere sull’essenza della propria anima. È appunto un viaggio molto spirituale che ha lo scopo di aprire la mente del novizio e farlo riflettere sulla propria vita passata e su quella futura. Molti lo considerano una vera e propria scesa negli inferi.

Gli altri viaggi

Gli altri viaggi rappresentano il viaggio simbolico dalle tenebre alla luce. Per questo infatti il novizio viene accompagnato al buio al tempio (il buio rappresenta le tenebre il tempio la luce).

Il novello, bendato, viene accompagnato nel percorso da uno sconosciuto che lo guida in tutto e per tutto nel percorso, questo è un elemento simbolico che fa capire sia l’importanza della fiducia e della fratellanza nella confraternita ma anche rende il novizio impotente, piccolo e indifeso, per fargli capire l’importanza dell’unione e il significato della massoneria.

Il cammino è accompagnato da rumori, come tuoni ad esempio, che danno l’idea del caos, della vita, in contrasto con la tranquillità e la seraficità del tempio. Alla fine di tutte le prove l’apprendista dovrà prestare giuramento d’avanti all’altare della verità.

È comunque importante ricordare che ogni volta che un membro del gruppo di eleva di rango deve prestare nuovamente giuramento, anche se, essendo il primo questo viene considerato il più significativo.

Legamento d’amore di “Ishtar” Ecco quanto noi crediamo nell’esoterismo! Nessuno oltre a noi e pronto a mettersi in discussione. Se lo desideri veramente non esitare a contattarci. Spiegaci la tua storia compila il Form e ti ricontatteremo a breve – Anche Whatsapp al 328 073 27 46

Aggiungi commento

HAI DOMANDE? TI RISPONDEREMO A BREVE OPPURE SCRIVI UN TUO COMMENTO.L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Codice di sicurezza
Aggiorna