Rituali magici

Nel pensiero magico della tradizione occidentale, l’arsenale del mago, vale a dire tutto l’armamentario o corredo della strumentazione per l’attività pratica dei rituali della magia, occupano un posto di rilievo da non trascurarsi assolutamente.

Lo scopo principale di questi strumenti e quello di condizionare la mente attraverso un processo cumulativo di suggestione, tale da esaltare l’immaginazione al fine di provocare più facilmente dei cambiamenti nella coscienza questi livelli di consapevolezza raggiunti dal mago dipendono in gran parte dai simboli e dagli strumenti impiegati e sono nei soggetti normali tanto più efficaci quanto più le associazione d’idee consapevoli dello stesso ritualista mago. 

Si capirà quindi che l’affrontare un rituale esoterico vestiti in un certo modo e utilizzando particolari strumenti più o meno suggestivi favorisce un determinato stimolo psichico che, infiammato dall’immaginazione, agisce come un canale di potere così da favorire la concentrazione rendendo immune la mente dalle distrazioni. 

V’è da riconoscere che certe scuole mistiche hanno esagerato in tal senso introducendo nei vari rituali una gran quantità di elementi (e di strumenti) che rendono i riti ridondanti e pomposi e molto pedanti, tanto che alla lunga finiscono con il disorientare l’apprendista per la troppa abbondanza di particolari.

Certamente, se strumenti e oggetti sono effettivamente in corrispondenza con i piani magici considerati il loro potere sarà certamente maggiore, ma personalmente sono contrario agli eccessi, almeno all’inizio del cammino dell’apprendista mago.

Strumenti e formule permettono di “costruire un rituale esoterico” o di seguirne uno di quelli che sono stati tramandati dal passato. Tutto questo ha il potere, col tempo e con le continue ripetizioni, di caricare gli oggetti usati e di magnetizzarli con una certa energia e per questo motivo è bene non cambiare mai i propri strumenti o usare i medesimi per scopi profani o peggio ancora prestarli a terze persone.

Si dovrà dunque avere la massima cura nel conservare tutto l’arsenale magico in qualche armadio, lontano da occhi e mani indiscrete. Realizzare questi strumenti è abbastanza semplice e, inoltre, fabbricandoli e consacrandoli direttamente si fa in modo che questi agiscano di continuo sull’inconscio in qualità di simboli.

Quello che segue è un elenco, che ritengo sufficientemente completo, dei principali attrezzi da utilizzare durante i rituali esoterici di magia.

Tuttavia, se i nostri lettori troveranno la stima un po’ troppo impegnativa, potranno benissimo ridurre l’arsenale a loro piacimento, senza però eliminare le quattro Armi Elementari e gli ingredienti indispensabili, quali l’Acqua Lustrale, il Sole, la Cera Vergine e gli Inchiostri.

Questo articolo parla di credenze popolari. L’esoterismo è un credo, una fede, non obbedisce a nessuna norma ne logica ne tantomeno Scientifica e Medica.

Vuoi esporci il tuo problema? Compila il modulo sottostante prenderemo contatto a breve..

Legamento d’amore di “Ishtar” Ecco quanto noi crediamo nell’esoterismo! Nessuno oltre a noi e pronto a mettersi in discussione. Se lo desideri veramente non esitare a contattarci. Spiegaci la tua storia compila il Form e ti ricontatteremo a breve – Anche Whatsapp al 328 073 27 46

Magia, rituali di Magia, Magia, Rituali esoterici, Esoterismo, Occultismo, Legamenti d’amore, Come fare legamenti d’amore, Malocchio, Come fare il malocchio, Malefici, Massoneria, Rituali massonici, Fatture d’amore, Rituali magici, Magia bianca, Magia rossa, Magia nera, Voodoo, Rituali Salomonici, Tempio, Astrologia, Talismani, Amuleti magici, Talismani della Fortuna, Rituali antico Egitto

Aggiungi commento

HAI DOMANDE? TI RISPONDEREMO A BREVE OPPURE SCRIVI UN TUO COMMENTO.L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Codice di sicurezza
Aggiorna