Quando si parla di rituali esoterici, il primo concetto da chiarire è quello della magia stessa. Le domande che di solito si sentono dire sono: esiste? è una leggenda? come funziona? cos’è? è pericolosa? Tutti possono praticarla? Tutte queste domande a cui cercheremo di rispondere nel corso dell’articolo.

 Cos’è la magia? Esiste?

Questa domanda può avere moltitudini di risposte e in genere è difficile trovarne una vera e una sbagliata, poiché la magia è soggettiva esprime quello che siamo, e assume diverse sfaccettature in base alla persona che la pratica, al contesto storico, e anche all’ambito religioso.

È erroneo pensare che praticare la magia sia circondarsi di candele e recitare qualche formula magica, poiché spesso la magia si pratica in silenzio. Sarebbe sbagliato, pensare anche che la magia sia qualcosa di totalmente paranormale, di estraneo alla vita quotidiana dell’uomo, in quanto la magia è ovunque, si manifesta in ogni cosa, basti pensare all’energia di un bosco, agli animali o alla vita in sé.

Molti associano la magia a qualcosa di innaturale, fittizio e in concreto, in realtà la magia è l’essenza stessa è la natura stessa. La magia nasce con l’uomo e non c’è nulla di più naturale di scoprire se stessi e il mondo che ci circonda.

per essere dei maghi, non è necessario, anzi non è per nulla consono, avere cappelli a punta, mantelli scuri o strane bacchette magiche o quant’altro ricordi in ogni caso i costumi celebri dei tipici maghi e stregoni tipicamente medievali. Ovviamente è importante sottolineare che il concetto di magia, cosi come quello della stregoneria è stato ampliamente romanzato di conseguenza l’idea diffusa del concetto di strega o stregone sicuramente non è veritiero e non esprime la sua essenza attraverso un abbigliamento bizzarro.

Cos’è quindi la magia?

La magia è principalmente energia. Nonostante molto spesso non lo si noti l’energia è una forza primordiale che esiste in qualsiasi cosa. Quando si parla di energia in generale si pensa all’energia elettrica, alla corrente o alla luce, ma non è cosi, l’energia è in tutto dalle cose più banali come un fiume che scorre, dalla luce che penetra tra gli alberi di un bosco. Il pensiero umano può essere paragonato a un’onda elettromagnetica molto potente con una forza propria.

Spesso si ha l’idea che la magia sia qualcosa da temere, qualcosa estranea e oscura, o nella maggior parte dei casi semplicemente ignota. Di solito viene temuta o considerata inesistente, un banale frutto dell’immaginazione usata per creare celebri film o cartoni animati di intrattenimento per i più piccoli. Non è cosi.

La magia è ovunque. Per chiarire il concetto sopra citato, ovvero che in ogni cosa si può trovare energia basta fare qualche esempio.

Tornando all’idea del bosco, non è un caso che soprattutto nel periodo autunnale quando l’umidità sale, il bosco si colora di rosso, giallo e verde, durante una passeggiata si può avere quasi la sensazione di essere avvolti da un energia positiva, quasi rassicurante, che tranquillizza e infonde serenità. A volte invece si ha la sensazione opposta e cioè di irrequietezza, come se qualcuno o qualcosa ci seguisse, una sensazione quasi ipnotica.

Entrambi queste sensazioni durano pochi secondi e spesso non ci si fa caso neanche più di tanto, vengono rimosse o ignorate dal proprio subconscio. In realtà le sensazioni che proviamo in un luogo suggestivo come potrebbe essere appunto un bosco sono date dalla grande presenza di energia.

È fondamentale ricordare a tal proposito che il bosco è uno dei luoghi magici per eccellenza. Un altro esempio abbastanza scontato che comunque non tutti notano sono i gatti.

Da sempre questi splendidi animali vengono considerati magici. Non è un caso, infatti, che in qualsiasi film che si rispetti strega o stregone che sia abbia un gatto magico come animale da compagnia. Dopo tutto questa scelta non è del tutto infondata, anzi, i gatti sono gli animali con un potenziale magico per eccellenza. Talvolta capita che incrociando lo sguardo con questi felini involontariamente si tende a deviarlo subito, sarà per i loro occhi ipnotici e sarà sicuramente per la grande energia che quest’ultimi contengono e soprattutto esprimono.

In realtà per captare queste sottili sensazioni che il mondo animale o il mondo vegetale ci propone si deve godere di uno spirito piuttosto sensibile ed incline ad assorbire e recepire le diverse emozioni che la natura ci offre. Sicuramente una persona dalla vita frenetica troppo occupata con se stessa, con le proprie attività, con il lavoro e con la testa sempre immersa in mille pensieri non riuscirà mai a percepire la straordinaria energia che un luogo naturale o una circostanza quotidiana può offrire.

Semplicemente perché non ci farà caso non perché non ne sia in grado. In genere in questi casi subentra poi lo scetticismo, ovvero tutte quelle persone scettiche che vivono secondo il motto “se non vedo non credo” in realtà potrebbero avere costantemente delle prove sull’esistenza della magia, ma non sempre sono disposti a credere, talvolta per ignoranza, altre volte per paura, in entrambi i casi si pongono dei limiti, limiti che non gli permettono di interagire a pieno con il mondo esterno, di comprendere a fondo o almeno per quanto ci è permesso i misteri della vita e soprattutto aprire la propria mente verso idee e spazi differenti dai propri abituali.

Per avere “delle prove” se cosi si può dire sull’esistenza della magia e con magia quindi non si intende sfere di fuoco rotanti o onde viola che ti scaraventano per terra, ma delle forze energiche molto potenti che influenzano in un modo o nell’altro il mondo e l’intera esistenza degli individui. Per citare alcuni esempi più pratici e comuni dell’esistenza di queste forze energetiche basta fare affidamento ai ricordi di una normale giornata quotidiana svolta da un qualsiasi individuo.

Capita praticamente a tutti, chi magari più frequentemente chi magari no, di pensare ad una persona di punto in bianco senza magari un motivo valido o una pertinenza con la situazione, per qualche momento e successivamente capita di incontrare questa suddetta persona in modo casuale.

Non è una coincidenza, anche perché capita un po’ troppo spesso per esserlo. A volte invece capita di passeggiare per strada, ad esempio, e girandosi abbiamo come l’impressione di vedere qualcuno che conosciamo, in realtà poi non è realmente questa persona, capita però che poco dopo si incontra realmente questa persona.

Tuttavia, il caso più celebre che ci può dare testimonianza dell’esistenza di questa forte energia è il seguente: spesso capita un po’ a tutti, o comunque sarà capitato almeno una volta nella vita, soprattutto in un momento particolarmente stressante di pensare involontariamente qualcosa ma molto intensamente e che poi questa cosa accada realmente. Sarà sicuramente capitato a chiunque ad esempio in un momento di rabbia di augurare qualcosa a una determinata persona e di venire a sapere che sia successa realmente.

Quanti studenti hanno sperato la sera prima che l’insegnate fosse malata e il giorno dopo quest’ultima non si è presentata a lavoro. Quante volte si riceve uno sgarbo a lavoro e al collega ci si rompe l’auto, o ancora quante volte si litiga con il fidanzato e a quest’ultimo si ci rompe il motorino di punto in bianco.

Gli esempi possono essere infiniti.

Gli esempi sopracitati, non a caso riguardano solo degli episodi spiacevoli in cui anche se involontariamente si fa “del male” bensì lieve a qualcuno. Quando si pensa qualcosa e poi questa cosa accade è il primo esempio di come sia possibile sfruttare le energie a proprio vantaggio. Si potrebbe definire una magia ed è palese che non si fa utilizzo ne di speciali formule magiche ne tanto meno del celebre cappello appunta, ma semplicemente si sfrutta l’unica cosa necessaria per praticare la magia, ovvero la forza di volontà.

Le uniche forze necessarie, quindi, per praticare la stregoneria sono appunto i forti sentimenti. Ecco perché in un momento di grande rabbia siamo in grado anche involontariamente di interferire negativamente nella vita di qualcun altro. Si sfrutta appunto un sentimento molto forte che è appunto la rabbia, molto usato nelle pratiche oscure e nella magia nera di cui si parlerà in seguito.

Ma involontariamente possiamo compiere anche atti benevoli, basta sfruttare l’energia dell’amore, altro sentimento potentissimo. Se si vuole molto bene a qualcuno lo si protegge sempre, creando quasi una specie di scudo protettivo. Capita a volte di sperare che qualcuno passi un esame, guarisca in fretta, abbi fortuna ecc.. anche in questo caso si tratta di sfruttare energie, in questo caso positive e benevole per augurare il meglio a una persona. 

Questo articolo parla di credenze popolari. L’esoterismo e la Magia è un credo, una fede, non obbedisce a nessuna norma ne logica ne tantomeno Scientifica e Medica.

CONTATTACI PER ASSISTENZA ESOTERICA COMPILANDO IL FORM A BREVE TI RISPONDEREMO SE PREFERISCI SIAMO DISPONIBILI AL 328 073 2746

Puoi telefonarci, chattare online con Whatsapp o scriverci. Seleziona dall'elenco l'argomento che ti interessa. .

Aggiungi commento

HAI DOMANDE? TI RISPONDEREMO A BREVE OPPURE SCRIVI UN TUO COMMENTO.L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Codice di sicurezza
Aggiorna